Perche’ la Fondazione

“Non lassati mai gintuzza arreri a porta!”

Avv. Mancuso

In questa semplice raccomandazione vi è la sintesi di una filosofia di vita, la colonna sonora di una intera esistenza vissuta in mezzo a quella “gintuzza” che andava rispettata, sostenuta, aiutata e soprattutto educata a combattere la rassegnazione, la causa principale di una impotenza disarmante che costringe all’angolo sempre i più umili.
L’avere convissuto per decenni con questi insegnamenti, assorbiti fin da bambini questi principi, studiando quotidianamente sul sussidiario della solidarietà, non poteva lasciarci indifferenti e, soprattutto, non poteva non farci impegnare in maniera concreta nell’assistenza di chi è stato nella vita meno fortunato. Da qui l’iniziativa della costituzione della “Fondazione Mancuso” che altro non è se non la traduzione in progetto concreto di un’idea che era stata coltivata da sempre da nostro padre. Il forte desiderio di onorarne la memoria e la volontà di impegnarci effettivamente nella direzione indicataci, hanno determinato la nascita della Fondazione che ha già mosso i primi passi fra l’approvazione dei nostri amici e di che è abituato a muoversi fra mille difficoltà nel mondo dell’assistenza e del sostegno ai più bisognosi. Non ci resta che continuare a lavorare e sperare che all’entusiasmo iniziale corrisponda una spinta continua e sempre più forte, per rendere più concreti gli interventi e dare risposte che non siano solo di speranza.

“Sulle gambe dei tuoi figli cammina la tua straordinaria generosità e sulle ali del tuo ricordo vola la tua incomparabile umanità.”

perchelafondazione


468 ad