Visita a bordo di due pattugliatori della GdF

La “Fondazione Mancuso Onlus” ha patrocinato economicamente il progetto denominato “Il valore della multicultura, della tolleranza, dell’integrazione e della solidarietà”, promosso dall’Associazione “Agorà”, in collaborazione con la Sezione A.N.F.I. “Fin. Maurizio Gorgone” di Sant’Agata Militello.

18920570_1597959543549068_429874461521500370_n

18921158_1597961803548842_860740798742184995_o

18921737_1597959596882396_7338365783879004135_n

Gli studenti delle scuole superiori ITET. “G. Tomasi di Lampedusa”, ITIS “E. Torricelli” e Liceo Scientifico “Sciascia Fermi”, che hanno aderito al progetto, hanno avuto la possibilità di visitare due unità navali della Guardia di Finanza ormeggiate nella Base Navale della Marina Militare di Messina: il Monte Cimone e il Monte Sperone, due pattugliatori gemelli specializzati in compiti di pattugliamento, che nel corso dell’ultimo G7 di Taormina hanno gestito tutte le operazioni di sicurezza nel tratto di mare adiacente alla costa.

18893288_1597960183549004_3258089914580554193_n

18922204_1597958753549147_3975109133174017351_n

I ragazzi, dopo essere stati accolti dal Col. Cellamare Vincenzo, Comandante della Stazione Navale della Guardia di Finanza di Messina, sono saliti a bordo delle due unità navali guidati dai Capitani Soiuzzo Stefano (Comandane del Monte Sperone) e Amoroso Nicola (Comandante del Monte Cimone), che con la collaborazione del personale in servizio, hanno illustrato le diverse attività svolte in mare dalla Guardia di Finanza: dal contrasto ai traffici illeciti, al soccorso in mare di immigrati provenienti dalle coste africane, attività rese possibili grazie alle moderne tecnologie di cui sono dotate le due navi.

18922082_1597958880215801_417349484223433621_n

18921877_1597959040215785_4555129228581836676_n

Il pattugliatore Monte Sperone, con 58 metri di lunghezza e 30 uomini di equipaggio, costituisce l’unità ammiraglia della flotta navale delle Fiamme Gialle, in grado di affrontare, in piena sicurezza, anche situazioni meteomarine particolarmente avverse.

18951498_1597958820215807_3182559104212743229_n

19030502_1597958723549150_2162363130486457307_n

Al termine della visita a bordo, i ragazzi hanno potuto visitare il Forte del Santissimo Salvatore, struttura fortificata costruita per difendere l’ingresso del porto di Messina, su cui sorge la stele alta 35 metri dedicata alla Madonna della Lettera, simbolo della città. A conclusione, a tutti i partecipanti è stato consegnato un attestato di merito.

18922151_1597961110215578_6399855198731858978_n

18950921_1597961493548873_4550235318300528200_n

19059193_1597961583548864_6928999651157873471_n

18921838_1597961546882201_328347642239253738_n


468 ad