Convegno “Giorno della memoria”

La “Fondazione Mancuso Onlus” ha patrocinato il convegno organizzato dall’ ITIS “E. Torricelli”, denominato “Giorno della Memoria”, ricorrenza internazionale del genocidio delle vittime del nazifascismo.

16357897_1392035577522444_1198269672_o

La giornata si è conclusa con la piantumazione di un albero di ulivo, dedicato ai deportati nei lager nazisti, dato in dono dalla Fondazione allo stesso Istituto.

16266191_1393511897334961_348334662037470984_n

Dopo il convegno, durante un’ intervista, i rappresentanti Nino Morabito​ e Melina Bevacqua, hanno ricordato la vita del compianto avv. Salvatore Mancuso con particolare riferimento alla sua importante esperienza vissuta nei campi di concentramento di Bremenferde, Siedlce (Polonia), Falinghbstel e Sandbostel.

Avv. Mancuso

L’ avv. Salvatore Mancuso, il 17 novembre 1943 è stato fatto prigioniero dalle forze armate tedesche nell’isola di Lero (Mare Egeo) e deportato nei campi di Bremenferde, Siedlce (Polonia), Falinghbstel, Sandbostel. Durante tutto il periodo della prigionia non ha collaborato in alcun modo con i tedeschi rifiutandosi di andare a lavoro nei campi, subendo, anzi, per delazione di traditori pene severissime e violenze morali di ogni tipo. E’ stato liberato dalle Forze Armate Americane mentre era ancora al campo di Falllingbostel, ove assieme ad altri compagni si è schierato contro i tedeschi, favorendo l’avanzata delle Forze Armate Americane e la liberazione di altri campi di prigionia. E’ stato classificato “Krigsgefangenen” (prigioniero di guerra), e non “interrato militare”, perchè catturato a seguito di 52 giorni di combattimento e perchè non si è arreso spontaneamente. A norma del D.D.L. 518, del 21 agosto 1945 e del D.L. 304 del 16 settembre 1946, emanato dal Capo provvisorio dello Stato, la Commissione estera, con delibera N° G/6/69 P. 23 681 del 25 giugno 1949, ha riconosciuto l’ avv. Salvatore Mancuso “Partigiano combattente” per il periodo 9/9/1943 – 17/11/1943 e “Prigioniero di guerra” dal 17/11/1943 al 7/9/1945 (foglio 10206 del 25/02/1950 rilasciato dall’Ufficio Stralcio Fronte Clandestino della Resistenza del Ministero della Marina)

468 ad